Casa Malaparte (Capri) / Le Mépris (Jean-Luc Godard, 1963)

A cura di Eleonora Guzzo Architetto Dall’aspra roccia a strapiombo sul mare di Capo Massullo, emerge, iconica e rossa, l’architettura progettata da Adalberto Libera Architetto nel 1937 – 1938 per Curzio Malaparte.      L’abitazione dello scrittore, giornalista e poeta, arroccata sulla scogliera punteggiata di verde che sovrasta la passeggiata del Pizzolungo, rappresenta uno dei vertici più alti dell’esperienza … More Casa Malaparte (Capri) / Le Mépris (Jean-Luc Godard, 1963)

SPECIALE PISTOIA CAPITALE DELLA CULTURA 2017 – Parte 2: Terme Tamerici, Padiglione Regina, Montecatini (Pistoia) / Otto e mezzo (Federico Fellini, 1963)

di Eleonora Guzzo Architetto Premiato con due Oscar nel 1963 come miglior film straniero e per i costumi di Piero Gherardi, 8½ (Otto e mezzo), la pellicola che rappresenta uno dei capolavori di FEDERICO FELLINI, oltre che aver sfruttato qualche ricostruzione in studio a Cinecittà, è stato girato dal Maestro in più location. Ci siamo già occupati … More SPECIALE PISTOIA CAPITALE DELLA CULTURA 2017 – Parte 2: Terme Tamerici, Padiglione Regina, Montecatini (Pistoia) / Otto e mezzo (Federico Fellini, 1963)

SPECIALE PISTOIA CAPITALE DELLA CULTURA 2017 – Parte 1: Terme Tettuccio, Montecatini (Pistoia) / La pazza gioia (Paolo Virzì, 2016)/ Oci Ciornie (Nikita Michalkov, 1988)

di Eleonora Guzzo Architetto Il viaggio di Luoghi di celluloide alla scoperta di Pistoia, la capitale italiana della cultura 2017 e del suo territorio ha inizio da uno sguardo sulle meraviglie liberty offerte già dalla sua provincia. Ci troviamo nella parte settentrionale della Toscana, a Montecatini Terme (Pistoia), dove le Terme Tettuccio costituiscono uno dei migliori esempi … More SPECIALE PISTOIA CAPITALE DELLA CULTURA 2017 – Parte 1: Terme Tettuccio, Montecatini (Pistoia) / La pazza gioia (Paolo Virzì, 2016)/ Oci Ciornie (Nikita Michalkov, 1988)

Roma / Conversation Piece (Luchino Visconti, 1974)

di Eleonora Guzzo Architetto. Gruppo di famiglia in un interno (Conversation piece), girato da Luchino Visconti nel 1974, trae ispirazione da un libro di Mario Praz uscito nel 1971 per l’editore Bozzi e dal titolo Scene di conversazione. Qui viene attentamente esaminato il sottilissimo nesso fra  Anima e il suo anagramma, Mania. Sebbene si tratti di un studio estremamente erudito, … More Roma / Conversation Piece (Luchino Visconti, 1974)

Hotel des Bains (Lido di Venezia) / Morte a Venezia (Luchino Visconti, 1971)

A cura di Eleonora Guzzo Architetto. Rispettando la scelta originaria di Thomas Mann, anche Luchino Visconti e la produzione (Alfa Cinematografica di Roma ed Editions Cinématographiques Françaises di Parigi) ambientarono nel 1970 buona parte delle scene di La morte a Venezia (1971) presso l’Hotel des Bains, al Lido. Solamente una parte degli ambienti, infatti fu ricostruita in studio … More Hotel des Bains (Lido di Venezia) / Morte a Venezia (Luchino Visconti, 1971)

Giardino di Boboli (Firenze) / Paisà (Roberto Rossellini, 1946)

di Eleonora Guzzo Architetto. Alle spalle di Palazzo Pitti si estende l’elegante e ricercatissimo Giardino di Boboli. La commissione medicea permise la creazione del prototipo di “giardino all’italiana” che divenne in seguito un modello per molte corti europee. La vasta superficie verde costituisce un vero e proprio museo all’aperto, popolato di statue antiche, quattrocentesche e cinquecentesche, … More Giardino di Boboli (Firenze) / Paisà (Roberto Rossellini, 1946)

Villa Scott (Torino) / Profondo Rosso (Dario Argento, 1975)

di Eleonora Guzzo Architetto. HALLOWEEN SPECIAL! Luoghi di celluloide dedica l’artico speciale di Halloween ad un luogo da incubo della cinematografia italiana e il punto di partenza per scoprire una Torino misteriosissima: si tratta di Villa Scott, meglio nota come la “villa del bambino urlante” di Profondo rosso. Resa celebre appunto dal suo ruolo di ambientazione delle scene … More Villa Scott (Torino) / Profondo Rosso (Dario Argento, 1975)